Importanza del money management nel trading online

 

Sicuramente il trader professionista nelle operazioni di trading deve tenere d’occhio un numero di fattori molteplici e per operare con profitto deve comunque non tralasciare nulla. Infatti come del resto Gann insegna oltre alla strategia il trader professionista ha bisogno di un buon uso del money management. A differenza di quanto magari si possa pensare, è bassa la percentuale di trader privati che investono sul forex e che riescono a chiudere l’anno in profitto, e questo anche quando l’investitore ha delle basi più che sufficienti per operare. Tale percentuale secondo gli esperti del settore si aggira intorno al 25 per cento.

 

Importanza del money management nel trading monline

 

Occorre soprattutto valutare il lotto minimo di entrata in modo da non impegnare una somma eccessiva della propria quota di capitale. Supponiamo che l’operazione effettuata ci permetta nell’arco di poche ore di conseguire un ritorno significativo, e che si vuole continuare a cavalcare il trend aprendo sempre sulla coppia di valute euro/dollaro la posizione dello stesso segno; ebbene, anche in questo caso occorre fare molta ma molta attenzione a non lasciarsi prendere dall’emotività e, soprattutto, dall’euforia, visto che quelli che in un momento sono guadagni in pochi minuti possono trasformarsi in perdite.

In questi casi è molto frequente che un trade in perdita possa scatenare nell’investitore un desiderio di recuperare l’importo perduto e quindi potrebbe impegnare una somma molto alta, rispetto al capitale a disposizione, rischiando di perdere e di danneggiare il capitale iniziale. Allora, come regola euristica e tipica di un approccio tipicamente conservativo, il trader che adotta una corretta gestione del capitale dovrebbe avere aperte posizioni multiple sullo stesso cross per una quota non superiore ad un quinto del capitale complessivo; questo significa porsi il limite di investire sull’euro/dollaro, prendendo a riferimento i nostri 50.000 euro, massimo 10 mila euro per volta. Naturalmente sfogliando alcuni manuali si trovano diverse percentuali, come ad esempio Gann che consiglia di non impegnare una somma superiore al ventesimo del proprio capitale a disposizione. D’altronde, a differenza dell’azionario, il mercato forex è aperto 24 ore su 24 ragion per cui non c’è fretta di dover entrare o uscire dal mercato a tutti i costi a causa di vincoli di natura temporale. La regola è sempre di piazzare degli stop loss molto stretti in modo che un’ eventuale perdita sia sempre contenuta.

Summary
Importanza del money management nel trading online
Article Name
Importanza del money management nel trading online
Description
Sicuramente il trader professionista nelle operazioni di trading deve tenere d’occhio un numero di fattori molteplici vediamo quali nell'articolo
Author
Publisher Name
www.bonusbroker.it
Publisher Logo