I paradisi fiscali più sicuri dove investire

La crisi finanziaria che sembra non finire mai, le tasse troppo alte o il rischio di crollo delle banche sono sono alcuni dei motivi per cui oggi molta gente decide di trasferirsi all’estero o di investire all’estero.

 

Paesi dove investire il proprio denaro

paradisi fiscali dove investire

paradisi fiscali dove investire

I paesi esteri dove si va per effettuare investimenti o per mettere i propri soldi al sicuro sono i cosiddetti paradisi fiscali, ovvero territori dove vigono particolari giurisdizioni e regolamenti fiscali agevolati, sia per imprenditori che per privati cittadini.

Qui arrivano le grandi multifunzionali come le medie aziende o anche le piccole aziende a conduzione famigliare, per mettervi la propria sede aprendo società offshore, effettuare investimenti all’estero, traferire capitale, aprire conti bancari offshore anche godendo del segreto bancario, oppure ci sono privati cittadini che decidono di trasferirsi in un paradiso fiscale per vivere meglio sotto tanti punti di vista, con meno tasse o addirittura nulle sul reddito personale, meno rischi economici per mettere al sicuro i propri risparmi, e una migliore qualità della vita in generale.

Quali sono i paradisi fiscali più sicuri oggi dove effettuare investimenti?

 

Senza andare troppo lontano, esiste un paradiso fiscale nel cuore dell’Europa che attira molti imprenditori e risparmiatori, è il Lussemburgo. Qui si trova una legislazione favorevole per le imprese e le sue tante banche permettono una vasta scelta di conti correnti e depositi bancari o investimenti.

Anche l’Inghilterra attira molte persone e imprese, per le sue varie agevolazioni fiscali e la totale esenzione sui redditi o patrimonio all’estero, anche per i primi sette anni di residenza nel paese. Inoltre il mercato immobiliare è in piena ripresa e quindi si può investire al meglio acquistando immobili.

Le isole Cayman sono un altro paradiso fiscale molto amato, dove si può aprire e gestire una società senza pagare tasse e in modo del tutto legale.

L’Isola di Man, tra Inghilterra e Irlanda, è un altro paradiso fiscale che attira molti investitori grazie alla assenza di imposte sui redditi derivati da capitale, di imposta di successione, di imposta sulle società o imposte di bollo e con tasse sui redditi molto basse.

Anche l’Irlanda del resto è considerata un paradiso fiscale per molti aspetti.

La Svizzera, nonostante oggi non goda più del segreto bancario, sembra attirare sempre capitali stranieri, dato che è un importante centro finanziario e che offre una grande stabilità sociale ed economica, oltre ad una tassazione davvero bassa per cittadini e imprese che vi si trasferiscono.

Andorra è un altro paese europeo senza tasse sul reddito personale e dove le società pagano le tasse solamente per il 10% dei profitti e se superiori ai 50.000 euro.

Le Bermuda sono un altro paradiso fiscale dove è consigliabile investire, avendo del denaro o dei capitali, o per aprire una società offshore, dato che non vi sono imposte sulle società.

Inoltre qui vige il segreto bancario per cui coloro che trasferiscono i propri capitali in questo paese sono protetti anche dalla riservatezza delle banche che non possono comunicare a paesi terzi i dati dei titolari dei loro conti.

In conclusione, avendo una vasta tipologia di paesi esteri tra cui scegliere, non resta che decidere dove portare i proprio capitale o il proprio denaro da investire al meglio e senza rischi,

 

NB : le informazioni contenute nell’articolo sono puramente a scopo informativo, non ci assumiamo nessuna responsabilità per il fine e l’uso di queste informazioni.