Quanto guadagna un giocatore di pallavolo?

Non solo il calcio, un altro degli sport molto seguiti da parte del pubblico è senza dubbio la pallavolo. Questo sport appena citato, conosciuto a livello internazionale con il nome di Volley, è uno sport seguitissimo, uno dei più amati in assoluto, sicuramente un professionista del pallavolo può guadagnare davvero parecchio.
Proprio per il suo grande successo che in questi ultimi anni è aumentato a dismisura, moltissimi giovanni che si stanno man mano avvicinando al mondo della pallavolo sperano vivamente un domani di riuscire a diventare dei veri e propri campioni cosi da trasformare la loro grande passione in un lavoro vero e proprio, e dunque cercando di capire quanto si può arrivare a guadagnare un giocatore di pallavolo professionista?

Quanto guadagna un giocatore di pallavolo?

quanto guadagna un giocatore di pallavolo

quanto guadagna un giocatore di pallavolo

Come per qualunque categoria professionale esista in circolazione, è infatti praticamente impossibile riuscire a stabilire la medesima cifra che risponda alla seguente domanda in maniera corretta: quanto guadagna un giocatore di pallavolo? I fatto che aumentano o eventualmente diminuiscono il reddito di un giocatore di pallavolo sono diversi, ma quello più determinante di tutti è senza dubbio il livello a cui si gioca: è logico che un giocatore pallavolista di livello mondiale, che gioca in un club prestigioso riesce a guadagnare molto di più di uno che gioca in categorie nettamente inferiori.
Ora basta parlare e vediamo nel dettaglio quello per cui avete aperto questo post, le cifre che percepisce un giocatore di pallavolo.

 

Guadagno di un pallavolista per categoria


La pallavolo nel nostropaese si suddivide nelle seguenti categorie: A1, A2, B1, B2, C e D.

Guadagno pallavolista serie A

Iniziando dalla serie più prestigiosa, possiamo dirvi con certezza che i giocatori di caratura mondiale riescono a percepire cifre che riescono tranquillamente arrivare anche fino a 250.000 a stagione

Guadagno Pallavolista serie A2

In questa categoria va ad abbassarsi, in A2 il guadagno si assesta intorno ai 100.000 euro, il che non è assolutamente poco ai tempi d’oggi.

Guadagno Pallavolista Serie B,B2 e serie minori

In serie B le cose cambiano e non di poco, infatti in questa categorie un giocatore di pallavolo arriva a soli 25.000 annui, mentre in B2 addirittura a 10 mila euro all’anno, in termini economici il distaccdo che c’è tra la fascia A1 e A2 è molto. Molti giocatori che giocano in B infatti fanno anche un altro lavoro per campare egregiamente.
Concludiamo con la serie C in cui i giocatori percepiscono solo in qualche caso, dei premi partita e neanche del denaro. In conclusione nell’ultima serie, la D, prettamente una categoria in cui i giocatori affrontano il campionato per passione, non si guadagna niente!
Se volessimo continuare e dare uno sguardo attento ai campionati esteri, senza dubbio troviamo in prima posizione l’America e la Russia, dove i giocatori riescono addirittura a portare a casa cifre molto vicine al milioni di euro all’anno.

Quanto guadagnano i migliori Pallavolisti?

Da specificare in conclusione il guadagno dei migliori giocatori di pallavolo, definiti anche Top Player, hanno introiti importanti che arrivano dai vari sponsor e i tanto discussi diritti d’immagine, che fanno ancor di più arrotondare di un po’ i loro stipendi base, parliamo anche a 500 mila euro senza problemi..
L’articolo è giunto alla sua conclusione, speriamo vivamente di aver riposto nel miglior modo possibile alla vostra domanda su quanto guadagna un giocatore di pallavolo. Sappiate che, i guadagni di un pallavolista sono di gran lunga inferiori rispetto un calciatore ma con gli anni siamo davanti ad uno sport che è riuscito a farsi strada conquistare il cuore di moltissime persone che ormai lo seguono con costanza e si divertono sia nel giocarlo che vederlo. Alla prossima cari lettori!