RLI editabile dove trovarlo? a cosa serve?



Siamo certi che moltissimi di voi ai tempi d’oggi si sono già posti la seguente domanda: RLI editabile dove trovarlo? A cosa serve con esattezza? Cerchiamo una volta per tutte di fare chiarezza.

Entrando nello specifico, per modello RLI editabile si intende il documento compilabile da dover tassativamente consegnare di persona ad un qualunque ufficio dell’Agenzia delle entrate della propria città cosi da andare a richiedere la registrazione di un contratto di affitto, la proroga o l’eventuale risoluzione. Tutto molto semplice.

RLI editabile dove trovarlo a cosa serve


RLI editabile dove trovarlo a cosa serve

Tra le altre cose, tuttavia, il modello RLI editabile è importantissimo per riuscire a fornire info fiscali inerenti agli immobili in affitto in locazione.
Non abbiamo ancora terminato, il modello RLI è importantissimo per aderire ufficialmente al nuovo regime della cedolare secca e per revocarla quando lo si ritiene più opportuno.

Dove trovare il modello RLI editabile?


Il modello RLI editabile ad oggi è disponibile sia in versione pdf che la classica cartacea. Il primo è disponibile direttamente online e può essere scaricato, compilato e stampato, mentre il secondo può essere direttamente ritirato presso qualunque ufficio dell’agenzia delle entrate.
Compilare in maniera corretta e consegnare questo documento di cui vi stiamo parlando è fondamentale sia per i contratti di locazione per utilizzo abitativo che per uso commerciale.

Ecco il link diretto per scaricare : RLI EDITABILE

Come tutelarsi quando si affitta una casa

Come tutelarsi quando si affitta una casa

Come tutelarsi quando si affitta una casa

Ai tempi d’oggi prima di affittare una propria casa è bene sapere cose importanti. Una buona regola di base è quella di sottoscrivere anche un’assicurazione per l’affitto, cosi come è di vitale importanza assicurare lo stabile a prescindere dalla sua destinazione.

LEGGI ANCHE : Come guadagnare con gli affitti guida pratica

L’assicurazione di cui vi abbiamo appena parlato va a garantire al locatore di percepire i propri canoni anche se l’affittuario si rifiuta di pagare. In conclusione, il tutto va a coprire eventuali danni causati dall’inquilino.