Trading Online: che cosa sono i broker

Trading Online, il lavoro del broker

Quando si decide di intraprendere la strada del Forex e di investire online, è un po’ come quando succede un avvenimento importante nella propria vita. Il primo amore, il primo trasloco, o aprire la propria attività in proprio danno le stesse emozioni. Sicuramente, a parte forse l’amore, ogni singola cosa è stata pianificata e progettata a tavolino per arrivare preparati al gran giorno. Ebbene, anche quando si investe e si fa trading online bisogna avere l’accortezza di pianificare la compravendita di azioni e decidere su quali materie prime investire in maniera ponderata. Per questo, esistono i broker, e l’elenco dei migliori si può visionare su http://www.e-conomy.it/6-migliori-broker-trading-online/ . Per definire il concetto di broker, è utile ripassare anche i concetti di Forex e trading online.

Cosa sono i broker e il Forex

cosa sono i broker

cosa sono i broker

Fare Forex significa concludere affari in un mercato virtuale, proprio come si fa in un mercato rionale o in Borsa Valori. Unica differenza è che questo luogo vengono scambiate una moltitudine di valute e si concludono investimenti e affari sette giorni su sette, 24 ore su 24 e da ogni angolo del mondo. Qui, si possono scambiare coppie di valute, le quali vengono comprate e vendute solo per guadagnare. Gli attori del mercato Forex sono gli investitori e non sono solo persone comuni o business men in giacca e cravatta, bensì anche enti quali Banche, fondi di investimento, grandi traders, Banche centrali nazionali e i piccoli investitori. Essendo un mercato virtuale, non ha sede fisica e regolamentazione come succede nei vari Stati. Tuttavia, le transazioni all’interno vengono regolate unicamente dall’antico meccanismo della domanda e dell’offerta. Molte persone si spaventano quando capiscono che non c’è regolamentazione, perché pensano subito che sia illegale. In realtà no, perché semplicemente significa che gli scambi vengono eseguiti con ampia libertà, certamente con buonsenso e in base al capitale di investimento che si ha a disposizione. Fare trading online non è certo un gioco e le perdite sono reali, così come i guadagni.

Caratteristiche principali dei broker

Si può operare nel trading online anche se si hanno solo 100 Euro da investire, ma fare affari su Internet autonomamente è impossibile. Ecco perché è nata la figura del broker, una sorta di intermediario tra l’investitore e i mercati finanziari, come avviene in Borsa. Le contrattazioni, quando non esisteva il World Wide Web, avvenivano dal vivo direttamente in Borsa o per via telefonica (sicuramente qualcuno avrà visto dei vecchi film con dei rudimentali telefoni cellulari e uomini sudati in camicia e occhiali urlare e gesticolare davanti a un tabellone). Allora non c’era spazio per il trading dei giorni nostri e i piccoli investitori non avevano né tempo, né liquidità per poter investire. Inoltre, chi si affacciava a questo mondo lo faceva solo per speculazione o per derivazione da altre attività commerciali. E’ anche per questo che è nato il trading online. Grazie ai sistemi computerizzati, si hanno grafici e prezzi in tempo reale e il mercato è talmente monitorato che è accessibile a tutti. Ogni broker ha le sue caratteristiche: ci sono società di brokeraggio molto grandi, altre piccole, altri broker danno un bonus interessante all’iscrizione o sono famosi per determinati servizi. Anche le banche potrebbero fare da broker, ma ci sentiamo di scartarle solo per le commissioni richieste, decisamente troppo alte. Addirittura, alcuni erogano i propri servizi gratis, guadagnando sul volume degli scambi effettuati.