Atti giudiziari cosa sono?

L’appuntamento di oggi lo proponiamo a gran richiesta. Un post molto richiesto che cercheremo di proporvi nel miglior modo possibile. In tanti fino ad oggi sul web si pongono la seguente domanda: atti giudiziari cosa sono? Per scoprirlo una volta per tutte vi consigliamo vivamente di leggere con attenzione l’intero post.

Atti giudiziari cosa sono?

Atti-giudiziari-cosa-sono

Atti-giudiziari-cosa-sono

Iniziamo con il dire che gli atti giudiziari sono delle semplici comunicazioni a livello giudiziario che vengono spedite tramite Poste Italiane e mediante una raccomandata e vengono consegnate direttamente dal Postino di turno della vostra zona in una busta di colore verde.

Gli atti giudiziari possono comprendere differenti cose, iniziando dalle multe, ingiunzioni di sfratto, convocazioni in giudizio, denunce, pene pecunarie da pagare, decreti ingiuntivi e convocazione come testimone magari per un fatto a cui avete assistito. Quindi, senza allungare particolarmente il brodo, possiamo benissimo dire che gli atti giudiziari sono tutti quegli atti che afferiscono a un processo civile, penale o eventualmente amministrativo e cui il mittente non per forza coincide con un giudice o una cancelleria ma può essere anche un qualsiasi avvocato.

Atti giudiziari ecco i vari tipi

  • Tra gli atti giudiziari a livello penale ci sono per esempio l’info di garanzia dell’indagato, l’avviso della richiesta di archiviazione, l’avviso della conclusione delle indagini preliminari e il decreto penale di condanna.
  • Tra invece i vari atti giudiziari a livello amministrativo invece troviamo prima di tutto il ricorso al TAR e il ricorso al consiglio di stato.

Cosa fare quando si riceve un atto giudiziario?

Non è assolutamente qualificabile come atto giudiziario un atto che arriva da autorità amministrative come gli atti inviati dall’Agenzia delle entrate, dai carabinieri, INPS, Polizia e comune.

Quando si riceve a casa propria un atto giudiziario, per sapere fin da subito di cosa si tratta, serve recarsi il prima possibile al primo ufficio postale vicino per ritirare il plico in cui al proprio interno è contenuta la comunicazione giudiziaria.

Eventualmente è anche possibile venire a conoscenza da dove arriva una raccomandata che contiene un atto giudiziario e quale è il movente della comunicazione identificando il codice associato allo stesso atto giudiziario. E’ di vitale importanza non far trascorrere un tempo eccessivo tra la notifica e il ritiro del plico perché la comunicazione giudiziaria potrebbe essere qualcosa di urgente magari mandato dal vostro avvocato.
Se non sapete fino ad oggi cosa erano gli atti giudiziari, speriamo che con questo post siamo riusciti a schiarirvi le idee. Per qualsiasi dubbio siamo qui.