Migliori broker Trading online

Come fare trading online

Se desideri imparare il forex trading in questo articolo troverai informazioni su tutto ciò che riguarda la sua storia, i suoi meccanismi e le diverse modalità per fare e imparare il trading online comodamente da casa. Innanzitutto, sebbene sia un aspetto molto noto, diciamo subito che “Forex” sta per FOReign EXchange Market, ovvero letteralmente “Mercato di Scambio di Valuta Estera”. In inglese, “exchange” indica anche “borsa”, ma il concetto è lo stesso: nel Forex si effettua lo scambio di valuta estera attraverso dei trade, ovvero delle negoziazioni.

Come Nasce il Trading online

Per imparare il trading online occorre capire a cosa serve, ovvero i motivi per i quali è così importante.

Il mercato Forex o semplicemente FX è un mercato monetario interbancario o tra controparti di diverso genere creato nel 1971, anno in cui apparvero i tassi di cambio fluttuanti. Prima del 1971 era in vigore il Bretton Woods Agreement, una serie di accordi che impedivano la speculazione sui mercati delle valute. Questi accordi furono presi nel 1944 per stabilizzare le valute internazionali ed evitare fuga dei capitali nelle varie nazioni. Al termine della guerra fu quindi stretto un accordo con il quale i partecipanti accettavano di mantenere il valore delle proprie valute all’interno di un determinato margine di cambio con il dollaro. Tale margine (tasso), era altresì utilizzato per stabilire il rapporto del dollaro rispetto all’oro.

Il Bretton Woods Agreement aveva l’obiettivo di evitare che alcune nazioni svalutassero oltre il 10% la propria moneta al fine di migliorare la propria posizione commerciale. Questi accordi non ebbero vita facile, soprattutto per via delle guerre e perciò nel 1971 furono abbandonati. Le valute dei diversi paesi infatti divennero “fluttuanti” in quanto influenzati principalmente dalla domanda e dall’offerta. Si arrivò quindi alla nascita di nuovi strumenti finanziari e alla deregolamentazione del mercato, ovvero al libero scambio. Questo amplificò il potere degli speculatori. Negli anni ’80, con l’avvento dei computer tutte le operazioni del mercato forex furono rese molto più veloci ed efficienti. Oggi, con l’avvento di internet, è possibile rivolgersi a forex broker che consentono di effettuare negoziazioni in tempo reale.

Investire nel trading online

Un aspetto molto importante da imparare nel forex è che il mercato è significativamente cambiato negli ultimi anni, ma con una logica che parte dal 1971 (libero scambio). Quello che occorre capire e tenere bene a mente è che la maggior parte delle transazioni finanziarie non è finalizzata all’acquisto o alla vendita di beni bensì alla speculazione. Speculare sul mercato è l’obiettivo principale degli operatori del settore.

Ma che significa speculare? Speculare significa effettuare investimenti a rischio in base a delle aspettative su un determinato evento. Se l’evento viene pronosticato positivamente, si avrà un profitto. Molte volte questo termine viene frainteso oppure viene adottato per indicare qualcosa di negativo. Con speculazione si intende per lo più un investimento a breve termine che giochi sulle fluttuazioni di prezzo di un determinato titolo o in questo caso di una determinata valuta.

Come Funziona il Mercato Forex?

Alcune domande molto comuni sono: dov’è il mercato forex? come funziona il mercato forex? Innanzitutto va detto che il mercato di scambio valute non ha una sede fisica (come ad esempio la Borsa di Milano o Wall Street) ma si svolge in modo telematico ovvero elettronico. In questo mercato si possono acquistare e vendere valute per cinque giorni a settimana (dal lunedì al venerdì) per 24 ore al giorno.

In questo mercato globale si negoziano valute e in questo modo vengono stabiliti i rapporti di cambio, come ad esempio quello EUR/USD (Euro/Dollaro), in assoluto il rapporto di cambio più importante. Altri tipi di rapporti di cambio sono USD/JPY e GBP/USD. Trattandosi di un libero mercato, le quotazioni degli scambi delle valute si formano in base alla domanda e all’offerta.

Al Forex partecipano diversi tipi di investitori quali banche centrali, imprese, investitori istituzionali, speculatori e governi.

Imparare il trading online

Il Wall Street Journal ha riportato alcuni dati secondo i quali i dieci trader più attivi del forex effettuano il 73% del volume degli scambi. Queste grandi banche forniscono al mercato sia i prezzi di acquisto (bid) che di vendita (ask).

La differenza tra bid e ask viene chiamato spread ed è la differenza tra i prezzi con cui una banca o un operatore di mercato è disposto a vendere (ask) e a comprare (bid) da un determinato cliente (wholesale). Lo spread è espresso in pips.

Il Pip è la più piccola variazione di prezzo che può avere una coppia valutaria. Ad esempio, se la coppia di valute EUR/USD vale 1,2887 (1 euro è pari a 1,2287 dollari americani) e vi è un rialzo fino a 1,2897, vi sarebbe un rialzo di 10 pips. In una posizione da 10.000 EUR/USD, un rialzo di 10 pips equivarrebbe a 10.000 x 0.0010 = 10$ di profitto.

Il Trading Forex Online

In questo articolo abbiamo ripercorso in breve la storia del mercato forex a partire dalla sua nascita del 1971. Da allora è passato molto tempo e la rivoluzione tecnologica portata da internet ha fatto sì che tutto il sistema si aggiornasse al fine di utilizzare il più veloce sistema di comunicazione di sempre. Il Forex rappresenta al tempo stesso il mercato più grande e più liquido, muove infatti somme di denaro enormi, quasi inimmaginabili (in media 2 mila miliardi di dollari al giorno), perciò disporre di uno strumento così veloce è stato una grande rivoluzione.

La grande rivoluzione sta anche nel fatto che chiunque può fare trading forex online comodamente da casa. Come? Aprendo un conto con un broker online, ovvero un intermediario finanziario specializzato nelle negoziazioni via web.

Un sistema di negoziazione molto popolare è quello del Plus500, una piattaforma per il trading molto semplice ma efficace, che consente di effettuare facilmente gli ordini di acquisto e di vendita, oltre che gli stop limit e stop loss (strumento fondamentale per minimizzare i rischi).

Come fare Trading online

Fino a qualche anno fa il forex era un settore aperto soltanto ai grandi scambisti ma con l’avvento di internet questo si è definitivamente aperto a più categorie di investitori, come ad esempio quelli medio piccoli ed anche ai privati, a coloro che intendevano iniziare a negoziare come alternativa al risparmio o investimento bancario. Infatti, ogni banca offre un piano di investimenti, ma attraverso il forex online si ha totale libertà d’azione e d’investimento.

In realtà, il mercato del forex può definirsi già “global” da diversi anni, perciò l’arrivo di internet e dei broker online specializzati non ha dato che il “la” ad una diffusione che aveva già avuto luogo negli anni, espandendo a macchia d’olio tale tipo di pratica. Tra le motivazioni di questo successo possiamo definirne alcune più in evidenza:

  • I broker Forex offrono commercio forex al margine e inserimento ordini,
  • Siti di Forex che forniscono quotazioni, calendari e notizie economiche,
  • Download gratuito di software del forex, e Istruzioni al forex su Internet.

Negoziare nel Forex On line

Fortunatamente, oggi, reperire informazioni per avviare il commercio di forex su Internet costa molto poco e tutto ciò di cui si ha realmente bisogno è un computer che disponga di una versione relativamente recente di Windows, una connessione a Internet e un budget da investire.

Il vostro primo passo potrebbe essere quello di effettuare il download quindi di installare, il tutto gratis e subito, la famosa piattaforma di negoziazione forex MetaTrader 4, tutto ciò direttamente dal sito dell’azienda. Una volta installato, vi occorrerà solo effettuare un piccolo deposito al fine di effettuare le negoziazioni. In pratica, se desiderate iniziare ad investire sulle valute potete farlo facilmente oggi stesso.

Autodidattica del trading online

Se si tratta di imparare come funziona il mercato Forex e come commerciare in maniera remunerativa, le risorse didattiche presenti su Internet sono molto istruttive e facili da consultare. Un modo semplice per iniziare la ricerca sul forex on line sarebbe quella di cercare su un popolare motore di ricerca come Google o Yahoo! una delle domande che avete sul mercato forex.

Inoltre, molti siti web commerciali in genere forniscono preventivi tassi di cambio utili, analisi tecniche, calendari e notizie finanziarie, nonché preziose informazioni di carattere educativo sull’internet forex . In ogni caso può essere anche una buona idea, per bilanciare il punto di vista, leggere informazioni provenienti da siti non-commerciali e forum di discussione su Internet.

In aggiunta ai siti commerciali di forex in rete, numerosi siti web indipendenti sono stati creati con l’obiettivo di educare il pubblico sul forex in linea, e in genere per trovarli basta cercarli.

Accorgimenti sull’acquisto di Software per il Forex On line

Il mercato del forex è ormai maturo e popolato di molta concorrenza. Questo è un bene poiché i vari broker online offrono promozioni sempre migliori e più vantaggiose per i clienti. Tali vantaggi si rispecchiano anche nell’offerta di prodotti qualitativamente migliori e più innovativi. Ad esempio, potrete trovare più facilmente piattaforme di forex online con funzioni automatiche una maggiore facilità di piazzamento degli ordini. Altri fattori importanti sono la velocità di esecuzione e l’effettivo tempo reale per le quotazioni.

Di conseguenza, prima di acquistare il software per il forex on line , controllate le opinioni indipendenti sul software scritte da coloro che lo hanno acquistato e utilizzato, oltre a quelle del venditore o uno dei suoi affiliati vi propone.

Trading online professionale: cosa c’è da sapere

I commercianti di trading principianti o medi, cercano sempre di avere un buon successo in modo che possano godere di un’agevole libertà finanziaria. Tuttavia non sempre riescono a farlo poiché è un’attività che oltre ad un serio impegno richiede anche la giusta dose di esperienza, l’uso di strumenti adeguati e l’applicazione di strategie. Se un trader riesce ad ottimizzare tutti questi requisiti, allora può interagire sui mercati come un professionista. Se c’è un segreto nel Forex, è la pratica per cui vale la pena sottolineare che oggi grazie alla sua elevata redditività, è considerata una professione vera e propria professione, che se ben eseguita può far ottenere degli alti ritorni sull’investimento.

Suggerimenti per diventare un trader professionale

I suggerimenti che forniamo di seguito, non solo trasformeranno la vostra carriera, ma porteranno le capacità di trading ad un nuovo livello. Questi piccoli consigli possono quindi rendervi un professionista nel settore Forex se li eseguite alla lettera. Innanzitutto va detto subito che se volete diventare come un trader professionista, è importante sapere il metodo con cui commercializzano e come interpretano l’attività gli esperti del settore. Fare trading con una sola coppia di valute è una buona soluzione per speculare sul mercato, ma se questa coppia subirà un forte calo dei prezzi, allora c’è il rischio di incorrere in gravi perdite. Gli operatori professionali invece speculano sul mercato con più di una coppia di valute.

Man mano che si diventa esperti conviene dunque commerciare con varietà di coppie, e ciò aumenterà le vostre conoscenze e vi darà più libertà di trading quando c’è volatilità del mercato. Tuttavia, se siete nuovi in questo settore, dovreste utilizzare il conto demo per sviluppare le vostre abilità di trading. Senza conoscere la natura fondamentale di questo mercato, perderete in fati solo tanto denaro. Un buon broker in questo caso è l’ideale specie se è affidabile e propone una vasta gamma di servizi come ad esempio STOFS, che opera con condizioni di primo livello e insieme al suddetto conto demo quindi con la possibilità di interagire con soldi virtuali, offre anche 16 indicatori del tutto gratuiti e svariate tipologie di conti reali del tipo VIP, PRO & Premium. Oggi il broker in oggetto è definito uno dei migliori presenti sul mercato sia per la sua professionalità che per la trasparenza oltre che per essere consociato alla CONSOB, quindi libero di esercitare sul territorio italiano, visto che l’ente appena citato è preposto a rilasciare la licenza di regolamentazione.

Sviluppare e adattare la propria strategia

Il mercato del trading è molto volatile specie quando si tratta del commercio di valute, per cui bisogna trovare la strategia adatta a fronteggiare questa evoluzione, e nel contempo in grado di rendere più professionali i traders medi. Per diventare un professionista è dunque necessario seguire un percorso ben preciso che si sviluppa in

4 tappe:

  • la conoscenza delle figure base di analisi tecnica
  • l’apprendimento delle varie tecniche di trading basate sui volumi
  • la sperimentazione sul campo utilizzando piattaforme adatte per il trading giornaliero
  • il supporto di un broker adeguato.

La grande varietà dei grafici e degli studi è senza alcun dubbio ideale per imparare a saper interpretare i futuri movimenti dei mercati.

Il trader neofita che desidera dunque entrare nell’affascinante mondo del mercato finanziario, oppure quello già avanzato che vuole migliorare di molto la sua tecnica e diventare un vero e proprio professionista si trova di fronte non ad una grande offerta di studi, analisi, grafici, approcci da risultarne poi confuso e disorientato, bensì con la possibilità di fare un’analisi tecnica migliore e di livello assoluto, con un set di grafici e strumenti adatti facili da comprendere ed ideali per cercare la combinazione più adeguata al suo profilo caratteriale. Un tirocinio con un conto demo presso il suddetto broker STOFS è dunque un’ottima scelta per imparare ad applicare le giuste strategie e a diventare in breve tempo un trader professionale grazie anche alla consulenza dei suoi espertissimi analisti.